Benefici degli Omega 3

I benefici degli Omega 3 sono molteplici e ricoprono una vasta gamma di aspetti, in questa sezione esporremo i più importanti

Gli Omega3 contenuti in OMEGA 3 TG sono importanti per la salute di cuore, cervello e di numerosi altri organi.

  • Proteggono il cuore: essi, infatti, controllano i livelli di trigliceridi e tendono a rendere il sangue più fluido, regolano la pressione sanguigna.
  • Regolano il ritmo cardiaco, evitando, così, l’insorgere di aritmie.
  • Aiutano in caso di acne ed altre impurità della pelle.
  • Stimolano la memoria e la concentrazione in quanto stimolano il funzionamento delle cellule nervose, le rendono più fluide e facilitano così la loro interazione.
  • Ritardano i processi degenerativi del cervello.
  • Consentono un buon funzionamento della retina e di tutto l’apparato visivo.
  • Aiutano in caso di gravidanza. Utili a ridurre il rischio di parti prematuri in quanto contrastano la produzione di prostaglandine responsabili delle contrazioni uterine.
INGO0MEGA3

Sono numerosi gli studi scientifici che hanno dimostrato gli effetti benefici degli omega-3, definiti acidi grassi polinsaturi a catena lunga ed essenziali per l’uomo. Essenziale significa che il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli da solo, ma deve assumerli con gli alimenti o con l’integrazione.

La scienza ha evidenziato che, nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano, gli acidi grassi omega-3 – specialmente l’acido eicosapentaenoico EPA e l’acido docosaesaenoico DHA – siano molto utili in quanto svolgono importanti azioni sull’organismo umano, con particolare riferimento per la salute del cuore e del cervello. Essi dunque sono necessari per essere più efficienti ed attivi e sono in grado di fornire questi vantaggi:

  • l’EPA e il DHA contribuiscono al mantenimento della normale funzione cardiaca;
  • il DHA contribuisce al mantenimento della normale funzione cerebrale e della capacità visiva normale;
  • il DHA e l’EPA contribuiscono a mantenere una normale pressione sanguigna (per assunzione di 3 g al giorno);
  • il DHA e l’EPA contribuiscono al mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue (per assunzioni di 2 g al giorno).

La fonte principale di omega-3 è il pesce; nel dettaglio il pesce azzurro (sardine, aringhe, sgombri), ma anche merluzzo, tonno, salmone, spada, crostacei. Si trovano anche nella frutta secca e in alcune alghe. Nei cibi, gli omega-3 sono contenuti in minime quantità, quindi per raggiungere le frazioni in grammi consigliate è più vantaggioso assumerli con una sapiente integrazione. In questo caso, gli omega-3 devono essere purificati con distillazione molecolare, concentrati al 70% con il rapporto 2 a 1 tra EPA e DHA.